Lo sapevi che in Italia nel 2015 abbiamo prodotto 250.000 tonnellate di rifiuti tecnologici?

L’appuntamento di oggi dedicato al lo sapevi che è leggermente green ed è decimato proprio ai rifiuti tecnologici, che aumentano in modo esponenziale di anno in anno.

Insomma lo sapevi che solo l’anno scorso in Italia sono stati raccolti e smaltiti sul territorio ben 249.253 tonnellate?

Se non lo sapevi te lo diciamo noi di InsiDevCode e grazie al consorzio RAEE, cioè Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Il consorzio ha comunicato che lo scorso anno, cioè nel 2015, hanno raccolto 249.253 tonnellate di apparecchi non più funzionanti, inviandoli ai centri di raccolta dove vengono recuperati i materiali riciclabili.

RAEE_raccolta rifiuti tecnologici 2015

Il consorzio RAEE tiene a precisare che rispetto al 2014 c’è stato un incremento complessivo dell’8%. L’incremento maggiore nel 2015 rispetto al 2014 riguarda i grandi elettrodomestici che hanno segnato un +18%.

RAEE fa notare anche la forte differenza tra le diverse italiane, cioè che al Nord si raccolgono più rifiuti rispetto al Sud, infatti stando ai loro dati risulta che in Valle d’Aosta vengono raccolti dalla RAEE ben 8.24 kg di rifiuti per abitante, mentre in Puglia sono stati raccolti soli 2.06 kg di rifiuti pro capite.

Conclusione

È notizia recente quella che ci informa che abbiamo consumato tutte le risorse della Terra per questo 2016, e quindi con questo post vorremo invitarvi a raccogliere sempre di più i rifiuti tecnologici e non solo. Facciamo aumentare i kg di rifiuti pro capite e cerchiamo di aiutare la RAEE nel suo intento.
Vorremo ricordarvi che la Terra è di tutti, quindi non solo nostra, ma anche delle future generazioni. Vorremo ricordarvi che dai rifiuti tecnologici si possono recuperare quasi in totalità tutti i materiali che gli compongono.
Vorremo ricordarvi che le apparecchiature è meglio portare nei centri specializzati che buttarli vicino ai cassonetti o chissà dove.

PS: ecco che anche il sesto episodio della saga lo sapevi che è finito, vi diamo appuntamento a domani alla stessa ora con altri numeri e altre statistiche dedicate alle abitudini dei cittadini italiani. La fonte utilizzata per questo lo sapevi che è RAEE.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr, Twitter e Telegram, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus