#tiDomando: oggi parliamo con Valentina Chiara Baldon

Il quinto episodio della saga #tiDomando vede impegnata per la prima volta una donzella, insomma la rete non è fatta solo al maschile, ma bensì anche di tantissime quote rosa. Tra tutte queste donzelle, grazie al gruppo DigiTalkLive ho conosciuto e ho avuto il piacere di parlare con Valentina. Io non voglio anticiparvi nulla adesso nell’introduzione, questo perché voglio lasciarvi alle sue risposte.

tiDomando_Valentina-Chiara-Baldon

Che l’intervista a Valentina Chiara Baldon abbia inizio

Come ti chiami nella vita reale e con quale nickname ti riconoscono sul web?

Mi chiamo Valentina Chiara Baldon, e sul web sono semplicemente Valentina Baldon.
Non amo troppo i nickname.

Quando ti sei appassionata alla tecnologia?

Sono nata nel 1986, anno nel quale internet muoveva i primi passetti in Italia. Ricordo ancora quando da piccola andavo in ufficio da papà, dove c’erano i computer ed i primi collegamenti ad internet. Ero deliziata da queste cose!
La mia prima ricerca sul web è stata Topolino (il giornaletto). Dopo qualche anno, papà ha comprato un pc portatile: c’era installato Windows ’95 in bianco e nero, e io lo usavo per giocare a Prince of Persia in floppy disk. Credo che tutto sia nato da questo.
Io e mia sorella non siamo mai state delle ragazzette viziate, quindi è passato tanto tempo prima che i nostri genitori ci regalassero il nostro primo PC. E’stato il regalo più bello del mondo!!
Finite le scuole superiori ho iniziato a lavorare in un negozio di telefonia e mi appassionava un sacco questo mondo.
Ho lavorato in telefonia parecchi anni, ma per una serie spiacevoli di eventi ho dovuto lasciare quel posto di lavoro, nonostante mi fornisse parecchie soddisfazioni.

Quando hai cominciato a lavorare con il web e la tecnologia?

Come anticipato poche righe fa, ho iniziato a lavorare con la tecnologia nel 2006, nello specifico, settore telefonia.
Il mio rapporto lavorativo con il web, invece, è iniziato lo scorso ottobre.

Che percorso di studio hai fatto per ottenere i risultati che hai ottenuto fino ad oggi?

Sul web, mi occupo di blogging, storytelling e social media. Non ho fatto alcun corso particolare per imparare a scrivere, credo sia stata determinante la quantità di libri letta quando ero una bambina. Quando non leggevo, tagliavo i capelli alle Barbie oppure scrivevo storielle su quadernetti vari.
A seguito di un evento spiacevole avvenuto lo scorso anno, ho compreso che la vita è troppo breve per passarla a fare cose che non ci danno alcun piacere, quindi ho deciso di dedicarmi alla comunicazione, materia che mi ha sempre appassionato. Ho lavorato per anni a contatto con i clienti, la comunicazione è fondamentale per la creazione di rapporti duraturi. Vista la mia passione per la tecnologia e per la comunicazione, nel settembre 2015, mi sono iscritta ad un Master in Web & Digital Marketing, che ho conseguito a gennaio di quest’anno.
Presto, per approfondire e migliorarmi a livello di produzione di contenuti, mi iscriverò ad un corso in Content Marketing, ma mi sto guardando ancora in giro per fare la scelta migliore.

Quando hai aperto il tuo primo sito?

Il mio primo sito, è stato aperto ufficialmente nel novembre 2015 con dominio www.disanapiantaweb.com.
Sono una novellina!

Hai un sito web dove le persone possono scoprire qualcosa su di te?

Ho abbandonato il disanapiantaweb e sono passata a www.valentinabaldon.it, dove bloggo, mi racconto ed i potenziali clienti possono dare un’occhiata al mio portfolio.
Collaborando con diverse aziende, ho aperto una pagina Facebook come contenitore di tutto ciò che scrivo qua e là sul web.

Che lavoro fai principalmente?

Principalmente sono impiegata commerciale in un’azienda e-commerce, ed il blogging è il mio secondo lavoro.
Poiché le collaborazioni iniziano a diventare molte, sto pensando di svoltare e fare del blogging la mia unica occupazione.
Sarebbe il mio sogno… Mi augurate in bocca al lupo?

Che progetti hai sviluppato/realizzato oppure messo in piedi fino ad oggi?

Sto lavorando a diversi progetti, ma ci vuol tempo a sviluppare e realizzare tutto.
Non voglio sbilanciarmi troppo, quindi vi invito a seguirmi sulla mia pagina Facebook e sul mio blog, di modo da rimanere aggiornati su tutto quello che faccio in giro per il web!

Che cosa consigli alle persone che decidono di dedicare il loro tempo alla tecnologia, all’informatica e al web?

Sicuramente di non accontentarsi mai, di leggere tanto, di essere aperti mentalmente e di non scoraggiarsi.
Nessun sito nasce con mille visualizzazioni giornaliere, ma se si vuole fare del web il proprio lavoro, non bisogna mollare dopo i primi mesi di scarso successo.

Secondo te, è importante imparare a programmare?

Io non so nulla di programmazione, credo che ognuno debba essere in grado di fare il bene il proprio lavoro.
I tuttologi, secondo il mio personale pensiero, sono al pari dei cugini.

Oggi lavori come freelance oppure sei assunto da qualche azienda?

Per quanto concerne il blogging, sono una freelance a tutti gli effetti.
Per otto ore al giorno, invece, faccio l’impiegata commerciale in un’azienda e-commerce, come dipendente.

Secondo te ci sono possibilità di trovare lavoro nell’ambito del web e dell’informatica?

Le possibilità ci sono, sono molte e sempre più in crescita.
L’importante è crearsi delle competenze su un argomento specifico, e non scoraggiarsi ai primi rifiuti.
La testardaggine è fondamentale per farsi strada in un mondo inflazionato come il web.

In conclusione, l’ultima domanda che ti rivolgo è la seguente: quale libro hai letto e ti è stato utile nel svolgere il tuo lavoro?

Avendo passato una vita intera a leggere, i libri che consiglierei sono innumerevoli.
Rimanendo in tema marketing, tradizionale o digital che sia, un must have é sicuramente “Marketing emozionale e Neuroscienze” di Francesco Gallucci. Attraverso questo volume, si possono imparare molte nozioni utili che aiutano nell’approccio emozionale con il cliente. Sono una persona che si fida molto delle sensazioni e che si lascia condizionare dalle emozioni provate, e ammetto che spesso, questo influisce nelle mie personali decisioni di acquisto.

Tutti i miei libri preferiti, inerenti al mondo marketing, potrete trovarli in questo post che ho scritto per il blog di Leevia.

  1. Web Marketing per le PMI (Miriam Bertoli)
  2. Inbound Marketing – Le nuove regole dell’era digitale (Jacopo Matteuzzi)
  3. Influencer Marketing: valorizza le relazioni e dai voce al tuo brand (Matteo Pogliani)
  4. Permission Marketing (Seth Godin)
  5. Marketing emozionale e neuroscienze (Francesco Gallucci)

Spero di avervi fornito degli spunti interessanti!
Buona lettura

Conclusione

Così come nelle puntate precedenti, anche nel caso di Valentina le domande sarebbero state tante, però mi sono fermato prima lasciando lo spazio per un’altra serie di domande nel futuro prossimo.
Insomma ringrazio Valentina Chiara Baldon per il tempo che ci ha dedicato e speriamo che anche questo terzo episodio di #tiDomando sia stato di vostro gradimento. Nel mentre aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.

In più, se volte leggere qualche cosa in più suValentina Chiara Baldon, potete farlo a questo indirizzo: #curriculumdellettore-di-valentina-baldon-una-copywriter-che-illustra

A noi ci trovate su tutti i social (vedi i link qui sotto) e anche sul canale di Telegram a questo indirizzo.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Blogger e Sviluppatore, appassionato sin da piccolo dell’informatica e di tutta la tecnologia.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus