#‎tiDomando‬: oggi parliamo con Hoguera Hogue

Rieccoci qua carissimi amici con un nuovo episodio della saga di #tiDomando, dopo aver parlato la settimana scorsa con Francesco Celiento, oggi continuiamo il nostro cammino dove incontriamo il carissimo Hoguera Hogue (qui sotto capirete che non si chiama così :D). Insomma direi di non perdere troppo tempo in chiacchiere inutili e di andare a vedere che cosa ci racconta il nostro amico.

cover_tiDomando_Hoguera-Hogue

Che l’intervista a Hoguera Hogue (Giuseppe Pira) abbia inizio

Vorrei iniziare con il ringraziarti sia per l’iniziativa lodevole che per avermi dato considerazione. Sono certo che questa tua indagine/ricerca sotto aspetto di brevi interviste sarà utile alla comunità e ragione di confronto e crescita.

Come ti chiami nella vita reale e con quale nickname ti riconoscono nel web?

Il mio nome è Giuseppe Pira, Hogueraweb è il nome della mia piccola attività e del mio sito, il mio nome sul web è Hoguera Hogue

Quando ti sei appassionato alla tecnologia?

Il mio percorso formativo è ben distante dalla tecnologia, avendo studiato e applicato arte sin dalla prima infanzia. Ho frequentato laboratori e appreso per almeno una decina di anni oltre alla formazione scolastica. Gestivo e come direttore artistico conducevo un centro di produzione di manufatti artistici destinati all’arredamento, impiegavamo i più svariati materiali, dai tessuti alle fibre di carbonio, metalli, vetro e ceramica, materiali lapidei e legno. In questo periodo avevamo necessità di poter mostrare le nostre creazioni attraverso il web con un sito e così mi avvicinai al CMS Mambo per curiosità e per capire come si svolgesse questa “magia”

Quando hai cominciato a lavorare con il web e la tecnologia?

Alla fine del periodo sopra descritto avveniva una fusione con altre 2 persone e la creazione di un team, 2 formatisi come programmatori e me, il mio ruolo era la vendita di servizi legati alla pubblicità, lo studio e l’osservazione di alcune categorie a cui potevamo offrire servizi di base che andavano dalla brochure alla creazione di una semplice pagina in HTML o un sito web o un biglietto da visita.

Che percorso di studio hai fatto per ottenere i risultati che hai ottenuto fino ad oggi?

Provenendo da un percorso artistico e poco tecnologico i miei studi si sono basati sulla totale applicazione la correzione da errori e la tendenza a capire anche con grande dispendio di energia. Per quanto riguarda i risultati ottenuti..Ecco, non saprei proprio valutare, studio ogni giorno instancabilmente dato che vivo ed opero in un ambiente che ha un’evoluzione velocissima.

Quando hai aperto il tuo primo sito?

Il mio primo sito è nato nel 2001 “gioiellidelsole.it” se non vado errando, CMS Mambo.

Hai un sito web dove le persone possono scoprire qualcosa su di te?

Si, il mio che è Hogueraweb.com e di cui non sono assiduo frequentatore salvo qualche articolo per novità, seguo altri 200 siti circa e ne curo pure i contenuti quindi apparirà semplice capire che seppure attuassi un preciso piano editoriale sarebbe utopico tenere un blog aggiornato con frequenza giornaliera.

Che lavoro fai principalmente?

Questo! Scrivo, leggo, aggiorno siti web, correggo dove arrivo, progetto il percorso completo per rendere visibile online un’azienda in modo soddisfacente. Non sono un Guru della SEO, non perdo sonno a riguardo dato che seguo linee elementari e basilari.

Che progetti hai sviluppato fino ad oggi?

Mmmm da dove inizio…
Food, settori vari, artigianato, vino, birra, vacanze, hotel, immobiliare, Agriturismo e B&B, escursionismo e sport, viaggi e arte, pubblicità, siti per adulti, autori di libri, sexi webcam e circuiti vari…Mi sarò scordato qualcosa di sicuro.

Che cosa consigli alle persone che decidono di dedicare il loro tempo alla tecnologia, all’informatica e al web?

Scordarsi di vivere una vita normale… Salvo non siano dei veri geni informatici e riescano ad eseguire apprendimento e azioni in tempi rapidissimi. Questa professione, se la ami come me, ti assorbe e ti ci dedichi anima (se già non l’hai venduta) e corpo. Serve una dedizione totale, la capacità di assimilare velocemente dati a tempo record, avere visuale ampia attraverso tutti i possibili canali di comunicazione, insomma…la rete deve scorrere in te… Sei tanto quanto un punto ricevente che trasmittente, se manchi nell’esecuzione della continuità del flusso sei un essere morto nella stessa misura in cui blocchi la comunicazione.

È importate secondo te imparare a programmare?

Fondamentale, lo scrivo con grande cognizione di causa, per me questo aspetto è spesso motivo di grande sbattimento a causa della preparazione non certo eccellente.

Quale linguaggio di programmazione consiglieresti?

Mi fai una domanda sintetica che però prende un’area vastissima, ne scrivo giusto qualcuno: PHP, Javascript, HTML, CSS3, Phyton e Jquery.

Quale CMS consiglieresti alle persone che vogliono intraprendere la strada della realizzazione di progetti web?

Senza dubbio per usabilità non potrei sinceramente indirizzarli su altro che non sia WordPress, non ho niente contro Joomla e lo uso con piacere, lo trovo potentissimo ma poco adatto per la media di pubblico con cui abbiamo a che fare, mi riferisco al cliente che poi dovrà usarlo in modo autonomo. Devo anche riconoscere che nella nuova versione di Joomla, la 3.5 vi siano degli importanti cambiamenti che lo rendono almeno sul piano aspetto editoriale molto più usabile. Per WordPress direi che appresi quei pochi rudimenti, pure una capra potrebbe usarlo che no significa operarci, ottimizzarlo e tenerlo funzionale… Per gestire E-commerce complessi, suggerirei Magento. Se hai molto tempo non posso scordare Drupal che seppure ostico inizia a mostrare un lato ottimale.

Oggi lavori come freelance oppure sei assunto da qualche azienda?

Oggi sono un freelance.

Secondo te ci sono possibilità di trovare lavoro nell’ambito del web e dell’informatica?

Assolutamente si, senza dubbio nel settore destinato alla sicurezza e nell’offerta come hosting providers se si è bravi sistemisti e con un poco di capitale alle spalle. Per i soli creatori di siti web la vedo dura, tra nipoti e cugini, offerte da 30 a 90 euro è difficile far comprendere le differenze. Altro settore è senza dubbio quello del Web Marketing anche se inizio a vedere più markettari che altro e presumo vi sarà un’inflazione a breve. SMM ? A milioni…Difficile distinguere (per l’utonto medio) tra abilità e fuffa.

Conclusione:

Così come nel caso di Francesco, le domande sarebbero state tante, però mi sono fermato qui lasciando lo spazio alle ultime parole di Hoguera Hogue (Giuseppe Pira).

Grazie a te Flavius per l’interesse, ho già avuto modo, seppur brevemente di scambiare due chiacchiere a voce con te, non te ne farai molto dei miei auguri dato che sei un ragazzo giovane, onesto e abile, ma insisto e ti faccio comunque il mio migliore augurio per il tuo lavoro.

La mia risposta:

Non è vero Giuseppe, apprezzo molto queste tue parole in chiusura di intervista e mi fa molto contento sapere che pur facendo un il pagliaccio nella grande rete dei social, sono comunque riuscito a lasciare una buna impressione su di me. Mi auguro pure io che il mio lavoro sia apprezzato e ben valutato da tutti. Va anche detto che come tutti quanti, pure io ho ancora molto da imparare e molto da migliorare. Quindi si apprezzo e accolgo ben volentieri queste tue parole.

Insomma ringrazio Giuseppe per il tempo che ci ha dedicato e speriamo che anche questo secondo episodio di #tiDomando sia stato di vostro gradimento. Nel mentre aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.
Se volete farvi 2 chiacchiere con il nostro amico lo potete trovare su Facebook, Google Plus e Twitter.

A noi ci trovate su tutti i social (vedi i link qui sotto) e anche sul canale di Telegram a questo indirizzo.
Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Blogger e Sviluppatore, appassionato sin da piccolo dell’informatica e di tutta la tecnologia.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus