La soluzione ai problemi è spesso una questione di prospettiva

In un progetto come questo che cerca di parlare di programmazione, di tool o IDE necessari per lo sviluppo oppure cerca di dare delle soluzioni ad eventuali problemi, non si può non parlare proprio di come trovare la soluzione ai problemi più o meno frequenti. Vedrai che in questo post, la soluzione ai problemi molto spesso non si trova su Google e tanto meno su Bing, ma la trovi intorno a te.

Partiamo subito da una premessa, cioè che non puoi pensare di risolvere i tuoi problemi oppure mettere su un team di sviluppo, senza avere alle spalle un pò di esperienza nell’ambito della programmazione e della gestione. Si perché l’esperienza è la prima via per farti trovare la soluzione ai problemi. Perché nulla viene così da cielo. Ordunque senza esserti sporcato le mani prima, non puoi sapere se la soluzione che stai cercando è difficile da trovare oppure se la soluzione è a portata di click.

soluzione ai problemi-UI-UX-DESIGN

In questi anni in cui ho generato la mia modesta esperienza, ho avuto più di qualche volta la possibilità di sentire sviluppatori e designer o progettisti lamentarsi l’uno con l’altro più di qualche volta. Si perché ognuno di loro ha una percezione diversa dell’esperienza dell’utente, molto diversa dall’altro. A volte da qui nascono i problemi.

Ed ecco che in questi casi interviene l’ingegneria del software o meglio la figura dell’ingegnere del software che cerca di prendere le idee degli sviluppatori e quelle dei progettisti, e attraverso un esercizio di problem solving cerca di tirare fuori la soluzione migliore. Queste figure professionali si trovano di fronte a un mega problema, composto da una serie di cose che si possono fare, una lista ancor più grande di cose che non si possono fare e da tutto questo deve tirare fuori la soluzione ai problemi.

Questa soluzione o risultato può essere innovativo o tradizionale, può essere una cosa meravigliosa oppure una vera schifezza, ma in tutti i casi lui attraverso questa soluzione deve riuscire a far pubblicare il lavoro finale.

Quindi pure te, novizio nella programmazione e poco esperto di ingegneria del software, devi pensare che in fase di sviluppo della tua prima applicazione oppure del tuo primo plugin o ancora il tuo primo blog, entrerai nella logica e nella fase in cui dovrai trovare la soluzione ai problemi che man mano incontrerai. Queste soluzioni possono richiedere molte risorse per essere messe in pratica oppure possono generare altri affetti collaterali. Però ti devi impegnare a cercare altre soluzioni per portate al termine il tuo lavoro/progetto personale.

A questo punto sicuramente ti chiederai è più difficile progettare la propria applicazione/software o è più difficile sviluppare l’applicazione/software?

Ti sembrerà strano, però devi sapere che entrambe le discipline sono creative e mirano entrambe a risolvere i problemi a qualcuno. Pensa che quel qualcuno che utilizzerà il tuo prodotto sarà l’utente finale, cioè colui che utilizzerà la tua applicazione/software/blog.

Anche se entrambe le discipline hanno e utilizzano strumenti diversi, tecniche e allo stesso tempo anche il gergo è diverso, però si assomigliamo ed entrambe ti permettono a te sviluppatore di trovare la soluzione ai problemi.

Ovviamente i dettagli delle sue discipline variano notevolmente l’una dall’altra, però la soluzione al problema è sempre dietro l’angolo oppure dietro qualche click.

Sostanzialmente con questo articolo e questa riflessione che cosa cerco di farti capire?!?
Bhe cerco di spiegarti che il più delle volte la soluzione ai problemi è: la mancanza di un collaboratore o di collaboratori. Alcune volte può essere che il tuo problema principiale per cui la tua applicazione non ha successo, è perché gli manca un buon design e quindi ti può servire una persona che progetti il prossimo aggiornamento della tua applicazione. Potrebbe essere che tu sei un bravo designer, quindi riesci a fare delle interfacce grafiche molto belle, però queste non funzionano come si deve perché ti manca uno sviluppatore.

Ecco a volte la soluzione ai problemi sta nel fatto che tu stai lavorando da solo e in realtà hai bisogno di un team.

Per concludere questo post, ti invito a leggere queste slide: HCI -> Human Computer Interaction

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus