Parola del Giorno: IDE

Nell’appuntamento odierno dedicato alla Parola del Giorno, andremo a scoprire il termine: IDE

IDE

Insomma se vuoi iniziare a programmare e vuoi imparare un linguaggio di programmazione hai bisogno di un Integrated Development Environment, questa cosa si traduce nell’acronimo IDE.

Gli IDE cosa sono?

Con Integrated Development Environment si vanno ad indicare tutti quei software/programmi progettati e sviluppati appositamente per generare del codice sorgente di uno più linguaggi di programmazione. In poche parole, se vuoi scrivere del buon codice sorgete hai bisogno di un buon software che te lo permetta.

Questi software, hanno il più delle volte tra le varie funzionalità degli IDE si trova il segnalatore di errori di sintassi del codice, l’auto completamento, tutta una serie di strumenti e funzionalità che variano da tool a tool e per finire uno strumento chiamato debugger.

I primi IDE hanno visto la luce intorno agli anni ’70 e tra i più famosi vi segnalo: gli interpreti BASIC per i primi PC, l’ambiente Smalltalk e la Lisp Machine.

Il primo vero IDE commercializzato a livello mondiale per i PC ha visto la luce nel lontano 1983. Questo IDE era dedicato al linguaggio Turbo Pascal.

Esempi di IDE:

Questo per citare alcuni, ma tanti altri verranno presentati oppure sono già presenti all’interno di queste pagine.

Ed ecco che con questo è tutto, continuate a seguirci da vicino per scoprire altre parole del giorno e altri termini informatici o della programmazione.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus