Google Currents: la versione di Google Plus solo per professionisti

Partiamo con il dire sin da subito che Google Plus non è mai morto per davvero, ma l’unica versione che è stata spenta è stata la versione consumer di Google+. A furor di popolo o meglio di professionisti la società di Mountain View ci ha ripensato e ha deciso di migliorare Google Plus e trasformarlo nel nuovo social Google Currents.

Come avete capito dal titolo e come dicevamo prima, Google Currents è un social network dedicata esclusivamente ai professionisti e al segmento business. Infatti Google Currents è disponibile, così come successo per Google Plus, solo per i possessori di G Suite.

Come funziona Google Currents?

Google Currents va ben oltre ad un semplice cambio grafico del vecchio Google Plus, questa nuova piattaforma o meglio il “nuovo” social network è frutto di un lungo processo non solo di rebranding, ma anche di testing interno che ha trasformato al “vecchia” la piattaforma in un nuovo prodotto dedicato al mondo del business e dei professionisti. Google Currents è nato e allo stesso tempo è stato pensato per essere utilizzato in un contesto professionale e visto che il progetto sarà accessibile solo a chi ha un account G Suite ha lo scopo di migliorare la comunicazione e agevolare la collaborazione all’interno dei gruppi di lavoro.

Almeno per il momento, Google Currents non sarà uno strumento dedicato al mondo consumer come Google Plus, ma semplicemente uno strumento per le aziende che già utilizzano il pacchetto G Suite.

Google Currents profilo

Stando alle dichiarazioni della Big G o meglio degli ingegneri impegnati nello sviluppo del nuovo progetto, uno degli obiettivi di questa nuova piattaforma è quello di spostare i messaggi tra colleghi che oggi vengono inviati via Gmail all’interno di un nuovo ambiente di lavoro molto più intuitivo e user friendly che si distacca dalla classica mail. Infatti, all’interno della piattaforma è possibile non solo restare in contatto con i propri colleghi, ma anche condividere idee e documenti, organizzare i contenuti in ordine cronologico o di pertinenza ed essere sempre aggiornati su cosa accade all’interno dell’ambiente di lavoro attraverso i messaggi in evidenza.

Tutto questo sarà possibile farlo, in quanto Google Currents si integrerà e farà parte del pacchetto G Suite che ad oggi mette a disposizione degli utenti business strumenti come Gmail, Meet, Chat, Calendar, Driver, Documenti, Fogli, Presentazioni, Moduli, Sites, Keep e Apps Script. Quindi grazie a Currents il pacchetto G Suite diventate uno strumento ancor più professionale.

Google Currents sito web

Guardando l’interfaccia grafica di Google Currents sembra effettivamente di aver a che fare con il vecchio Google Plus oppure con l’attuale interfaccia grafica di Google My Business, infatti la grafica è molto simile a quella del vecchio social network con una punta di minimal in più che la rendere molto più snella e di facile utilizzo. Diciamo che con Google Currents, la società di Mountain View punta a diventare un ecosistema molto più forte e consolidato di alcune piattaforme di messaggistica istantanea che oggi come oggi cercano di emergere come per esempio Slack, Spark e Microsoft Teams.

Google Currents porta con se una cosa tipica da Telegram e da Slack, l’utilizzo degli hashtag, che in questo caso diventano tag:

Google Currents TagLe caratteristiche di Google Currents:

  • all’interno della piattaforma si potranno condividere idee, documenti e avviare conversazioni pertinenti con i colleghi;
  • vedere i contenuti più importanti per primi, con la possibilità di ordinare la home stream per orario o pertinenza;
  • restare in contatto con colleghi che la pensano come te e trova le community che corrispondono ai propri interessi;
  • seguire i tag (hashtag) sui diversi argomenti. Si possono organizzare i tag in base agli argomenti di tendenza o di interesse;
  • usare la ricerca avanzata di Google per trovare argomenti e conversazioni che ti interessano;

Come si può accedere a Google Currents?

L’accesso alla piattaforma sarà riservato ai soli possessori di un account G Suite. Se non avete ancora attivato il vostro account G Suite, potete farlo direttamente attraverso questo link e utilizzando uno di questi due codici sconto 7CY4LEK6AGL6XWF e T9NQ7YCVKXLLD3K. Questi codici promozionali vi darà il diritto al 20% di sconto per il primo anno sui piani G Suite Basic e G Suite Business.

Conclusione

Con l’arrivo e il rilascio di Google Currents non vuol dire che Google Plus sta ritornare oppure che Big G abbia l’intenzione di tornare nel mondo dei social network, però così non è. Almeno non in questo momento e non in questo caso. Noi abbiamo avuto il piacere di provare la nuova piattaforma e vedere l’evoluzione che c’è stata rispetto al passato, quindi se tra di voi ci sono utilizzatori di G Suite che hanno avuto il piacere di utilizzare Currents, aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.

Seguiteci anche su Facebook, Tumblr, Twitter e Telegram, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram