Asus C300: Miglior Chromebook a Basso Costo

Nel precedente articolo vi avevamo mostrato cosa fossero Chrome OS e i Chromebook. Oggi vi presentiamo l’Asus C300.

Design e Comodità: Asus C300

Una delle cose che mi ha spinto a scegliere, fra tutti i chromebook, l’asus c300, lo ammetto, è il design “alla Google”. Pulito, elegante, sebbene non sia affatto formale. I colori disponibili sono nero, celeste, giallo e rosso.

asus c300

Fosse stato però soltanto l’aspetto ad attirarmi, non l’avrei scelto ovviamente. L’Asus C300 si colloca nella fascia di prezzo “molto bassa” (su amazon lo potete trovare da 179€), ma spicca per durata della batteria, e comodità d’uso.

Infatti punto di forza è la batteria: Asus afferma che potete utilizzare il vostro Chromebook per più di 10 ore con una sola ricarica, e per la prima volta abbiamo riscontrato la stessa durata di batteria nella realtà di quella dichiarata dal costruttore.

Sulla qualità costruttiva, l’Asus C300 usa plastica opaca, che quindi non lascia segni di impronte, sia sull’esterno che all’interno del Chromebook, uno schermo  da 13″ comodo, nè troppo piccolo, nè troppo grande, con una risoluzione purtroppo di soli 1366×768, una tastiera ad isola piuttosto comoda, ed un’altro dei punti forti: il trackpad, largo e molto molto comodo, con il quale potrete fare innumerevoli gestures, come il classico scrolling con due dita, lo swipe a sinistra con due dita per passare alla pagina visitata precedentemente, ma sopratutto lo swipe a sinistra o destra con tre dita per scorrere tra le tab, e così via.

Per quanto invece concerne la connettività, l’asus C300 dispone di un lettore SD, due porte USB (di cui una 3.0),  una porta HDMI e un’unica entrata jack per un 4 poli. Gli speaker sono sotto il trackpad, ed hanno un audio nella media.

Come tutti i Chromebook, ha una memoria fisica di 16GB SSD, e una RAM di 2GB o 4GB, il che lo rende davvero molto leggero, comodo da portare in giro.

In termini di performance, si possono tranquillamente tenere aperte una ventina di schede su Chrome senza accennare il benché minimo segno di lag, si può giocare ai giochi più famosi per Chromebook, come darkorbit, o polycraft, con qualità al massimo senza accennare mai a cali di framerate. Certo, non stiamo parlando di un Fallout 4, ma per questa fascia di prezzo non sarebbe neanche possibile parlarne.

In breve:

Pro

  • Basso prezzo
  • Durata della batteria di 10 ore e più
  • Comoda tastiera e trackpad

Contro

  • Schermo non al top
  • Audio nella media

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram