DataBase MySQL e le basi dell’SQL

Tempo fa abbiamo parlato della differenza tra databasi relazionali e non relazionali, cosa cambia tra di essi, e quale potrebbe esserci maggiormente utile tra i due tipi.

Oggi invece presenteremo il più conosciuto tra tutti, MySQL, un tipo di database relazionale, e vi daremo una bozza delle basi del codice sql, che verrà ripreso nel dettaglio in altri articoli.

Ma partiamo per ordine, cos’è MySQL?
MySQL è un RDBMS (Relational DataBase Management System) composto da una riga di comando e da un server. E’ il DataBase open source più conosciuto ed utilizzato al mondo. MySQL è disponibile sia su server Unix/Linux, che su server Microsoft.

Per cosa potrebbe essere utile?
Considerando che è un progetto open source può essere utile per qualsiasi sito che non comporti un eccessivo consumo di banda. E’ utilizzato per la configurazione base di molti CMS (Content Management System), tra cui alcuni tra i più famosi quali WordPress, Joomla e Drupal.

In genere con l’acquisto di un hosting base viene offerto almeno un DataBase, del tipo MySQL.

mysql-sql

Ma andiamo avanti, parliamo un pò di codice SQL, è un codice abbastanza facile da apprendere, ma se non maneggiato con cautela potrebbe essere pericolosissimo, comportando danni anche non reparabili. Per cui fate sempre attenzione alle query che utilizzate.

Le query di base sono le seguenti:

  • CREATE (permette di creare a riga di comando un nuovo database, o se siamo già presenti all’interno di uno di essi, per la creazione delle tabelle);
  • SELECT (utile per richiamare dei dati e mostrarli a schermo, possono essere create anche delle viste per una rapidità di gestione, inoltre si possono utilizzare vari “filtri”, o meglio dire, delle condizioni per filtrare i dati da visualizzare);
  • INSERT (viene utilizzata per l’inserimento di dati all’interno di una tabella);
  • UPDATE (viene utilizzata per la modifica di una tabella, o di dati presenti in essa);
  • DELETE (viene utilizzata per l’eliminazione di un singolo dato o più dati, stessa sorte per intere tabelle o tutto un database, è la query con cui bisognerebbe stare più attenti).

Nei prossimi articoli verrà spiegato nel dettaglio come creare un database, e poi come lavorarci, spiegando le singole query. Inoltre più avanti verranno presentati anche i database non relazionali, i cosidetti NoSQL.

Se volete portarvi avanti con la l’apprendimento consiglio la seguente lettura MySQL (5th Edition) (Developer’s Library):

mysql

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus