WhatsApp Business, Facebook cambia le regole del gioco per i messaggi automatici!

WhatsApp Business for Facebook avrà nuove regole del gioco per quello che riguarda i messaggi automatici. Questa è una di quelle scelte che nei giorni scorsi ha spinto la multinazionale operativa nel settore dei mass media Bloomberg verso Telegram.

Certo, non siamo qui per parlare di Bloomberg e Telegram, ma di come Facebook ha scelto di cambiare le regole del gioco per quello che riguarda i messaggi automatici in WhatsApp Business e a quanto pare anche in WhatsApp Classico.

whatsapp-stop-messaggi-di-massa

WhatsApp Business for Faceboo: stop ai messaggi automatici e ai messaggi di massa

Stando alle prime informazioni e affermazioni, pare che WhatsApp for Facebook si sta preparando a intraprendere azioni legali nei confronti di tutto coloro che utilizzano la versione WhatsApp Business e che abusano della possibilità di inviare messaggi automatici.

Diciamo che questa mossa, a noi di InsiDevCode, ci ha lasciati un pochino sorpresi visto che WhatsApp for Facebook ha scelto di realizzare l’app WhatsApp Business e offerto un pacchetto di API (attualmente le API di WhatsApp Business sono disponibili solo in anteprima pubblica limitata), per aiutare le aziende a comunicare più facilmente con i clienti.

Però la società afferma che l’utilizzo di questi strumenti per inviare messaggi in blocco o automatizzati è contrario ai suoi Termini di servizio.

La cosa è molto seria, visto che la società ha dichiarato:

… a partire dal 7 dicembre 2019, WhatsApp intraprenderà azioni legali contro coloro che riteniamo commettano o aiutino altri a commettere abusi che violano i nostri Termini di servizio, come l’invio di messaggi automatici o di massa, o l’uso non a fini personali, anche se tale valutazione si basa su informazioni disponibili solo al di fuori della nostra piattaforma. Queste potrebbero includere, ad esempio, affermazioni pubbliche da parte di aziende circa la loro capacità di utilizzare WhatsApp in modi che violano i nostri termini. La presente comunicazione costituisce un avviso che intraprenderemo azioni legali contro aziende per le quali esistono prove di abusi solo al di fuori della piattaforma, se tali abusi continuano oltre il 7 dicembre 2019, o se tali aziende sono legate a prove presenti sulla piattaforma prima di tale data.

Come fa oppure farà WhatsApp for Facebook ha identificare questo tipo di azione, se dichiarano che il loro sistema è sicuro e i loro messaggi sono crittografati end-to-end?
Diciamo che la società giura che i messaggi sono e resteranno crittografati end-to-end, ma può ancora identificare gli abusi in una certa misura utilizzando informazioni non crittografate, come foto del profilo o rapporti degli utenti e l’AI.

Non solo, la società afferma di aver bloccato “milioni di account offensivi” sul suo servizio di messaggistica e che nel prossimo futuro ne bloccherà altri.

Conclusione:

In altre parole, le persone o i servizi che ostentano la loro capacità di fare pubblicità tramite WhatsApp o che altrimenti abusano di messaggi di massa possono trovarsi di fronte agli avvocati di Facebook. Quindi carissimi amici e lettori, provate a fare molta attenzione, perché le regole del gioco sono cambiate. Questo significa che da oggi in poi, dovete utilizzare solo i tool “autorizzati” e soprattutto dovete fare molta attenzione a come utilizzate i messaggi di massa. Vi ricordo che i canali di broadcasting di WhatsApp Classico e WhatsApp Business, sono a tutti gli effetti delle liste a cui inviare diversi contenuti a diverse persone. Provate a non farne un abuso e soprattutto leggete per bene i Termini di Servizio.

Continuate a seguirci da vicino per scoprire altre novità a riguardo, poi nel mentre vogliamo ricordarvi che potete fare come Bloomberg, che ha spostato la sua attenzione e attività su Telegram.

Vi ricordiamo di seguirci anche su Facebook, Tumblr, Twitter e Telegram, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram