#tiDomando: oggi parliamo con Silvia Pinna

Salve carissimi amici e lettori di InsiDevCode, eccoci giunti alla dodicesima puntata della saga #tiDomando. Oggi la puntata è dedicata a una donzella e per la precisione le domande sono state rivolte a Silvia Pinna.
Però non stiamo qua a svelare troppe cose in anticipo, quindi mettetevi comodi e leggete quanto segue.

tidomando_silvia-pinna

Che l’intervista a Silvia Pinna abbia inizio

Come ti chiami nella vita reale e con quale nickname ti riconoscono nel web?

Silvia Pinna. Questo è il mio nome universale.

Quando ti sei appassionata alla tecnologia?

Nel 1990. Ero alle elementari quando i miei genitori hanno regalato a me e mio fratello il primo computer. Passavamo i pomeriggi su Pacman e impazzivamo per capire il sistema operativo MSDOS. Ricordo che per entrare nel disco locale, dovevo prima selezionare il drive “c” e poi “dir” per far comparire la lista delle directory. Bei tempi!

Quando hai cominciato a lavorare con il web e la tecnologia?

Ho iniziato a lavorare con il web nel 2009, quando trovai lavoro in una grossa agenzia di comunicazione a Milano. Al tempo concepivo i siti in ottica flash, era tutto completamente diverso! Ho ancora qualche layout, questo è uno:
silvia-pinna-website

Che percorso di studio hai fatto per ottenere i risultati che hai ottenuto fino ad oggi?

Mi sono diplomata all’istituto d’arte e laurea specialista in design degli interni. E poi ho frequentato molti corsi, che più che corsi sono percorsi. E’ cambiato il mio metodo di studio, ora seguo delle persone che mi danno informazioni e se ne vale la pena acquisto i loro corsi. Ho capito cos’è un funnel grazie al corso di Dario e Andrea “Esperto Diretto “, ho imparato a scrivere in ottica persuasiva grazie a Piernicola de Maria e Marcello Marchese, ho imparato la Seo grazie a “Posizionamento motori di ricerca” di Marco Ronco, ho seguito corsi di html, di WordPress, Marketing, seguo Marco Montemagno, Dario Vignali e altre persone che mi aiutano nella crescita personale.

Quando hai aperto il tuo primo sito?

Nel 2009 ho caricato per la prima volta i miei lavori su behance (behance.net/silviapinna). E nel 2010 ho acquistato il mio dominio silviapinna.com realizzando il mio primo sito web a mò di portfolio.

silvia-pinna-sitoweb

Hai un sito web dove le persone possono scoprire qualcosa su di te?

Si ho il mio sito personale silviapinna.com e il mio blog presentazionevendita.com/blog

Che lavoro fai principalmente?

Mi piace definirmi una Consulente d’immagine. Definirmi grafica lo trovo riduttivo, la parte grafica è solo un pezzo del mio lavoro. Per me il grafico è colui che esegue e mette nero su bianco, in maniera esemplare, esattamente ciò che tu hai in mente. Ma io non mi sento tale. Mi piace capire le potenzialità del progetto, capire dove può andare e come farlo andare in quella direzione. Far capire a chi mi rivolgo che quel prodotto è per lui. Comunicare, rendere semplice il complesso. Rendere facile il difficile. Farsi guardare.

Che progetti hai sviluppato/realizzato oppure messo in piedi fino ad oggi?

Come progetti totalmente online ho realizzato presentazionevendita.com, e sul blog puoi trovare diversi consigli su come realizzare una presentazione con le slide. Il secondo progetto è graficheperilweb.com: aiuto sviluppatori e professionisti del web a realizzare i loro siti con immagini e grafiche comunicative in grado di convertire l’utente in cliente. Per chi parte da zero con la grafica e Photoshop ho realizzato Sos-Photoshop http://www.sos-ps.com/. Un blog con suggerimenti, articoli e video tutorial per realizzare grafiche per il web e a breve uscirà il corso base. Visto che non ho niente da fare, si fa per dire, ho un nuovo progetto in ballo ma preferisco non anticipare niente…

Che cosa consigli alle persone che decidono di dedicare il loro tempo alla tecnologia, all’informatica e al web?

Armarsi di santa pazienza, il lavoro è duro e faticoso, ma ce la si fa. Ci vuole tanta tenacia e voglia di fare. Buttati su un progetto, questo ti spronerà nell’impegnarti ogni giorno. Ti consiglio di iniziare con un progetto per volta e dedicarci anima e corpo. E come dice Montemagno: “se non sei disposto a sputare sangue per i prossimi 3 anni, non ti ci mettere neppure.”

Secondo te, è importante imparare a programmare? Non passa giorno nel quale io non mi domandi “ma perché diavolo non so programmare?” Avrei già risolto la metà dei problemi tecnici! Si, è importante ma non è necessario saperlo fare. Se non sai programmare, non è il tuo lavoro o non ti ci vuoi mettere, affidati a collaboratori. Conosci persone, fai network, vedrai che potrete scambiare facilmente le competenze.

Quale CMS consiglieresti alle persone che vogliono intraprendere la strada della realizzazione di progetti web?

WordPress e Drupal.

Oggi lavori come freelance oppure sei assunto da qualche azienda?

Oggi lavoro completamente come freelance e ne sono felice.

Secondo te ci sono possibilità di trovare lavoro nell’ambito del web e dell’informatica?

Assolutamente si. Il web è così grande, ci sono un mare di opportunità dentro quella scatola! Per farlo però bisogna essere aperti, fare network, creare progetti, promuoversi online, cogliere le opportunità e lavorare gratis se si sente che quel progetto può essere la svolta.

È vero che sei finita sulla carta stampata? Come mai?

Si, a fine luglio 2016 . Quasi per caso, ho iniziato ad utilizzare Snapchat e ho capito subito le grosse potenzialità del nuovo social. E’ un social immediato, diretto, basato su video della durata di 24 ore. Così un po’ per curiosità e un po’ per sperimentare, ho iniziato a raccontare la mia giornata lavorativa. Non sono l’unica ma siamo in pochi per ora a farlo. Molte persone mi hanno aggiunto, ragazzi che vorrebbero fare il mio lavoro e anche persone per richieste di preventivo. Questa storia è uscita sul Corriere della Sera > http://www.presentazionevendita.com/snapchat-come-funziona-ambito-lavorativo/

Adesso ribaltiamo per un momento o meglio per una sola domanda, rispondo alla seguente domanda che la cara Silvia mi ha ricolto:

Flavius non sei ancora su Snapchat?

Scaricarlo e aggiungimi: silvia-pinna 😉

Risposta:

Silva io ho installa, solo che non mi sono trovo molto bene. Poi ci sono altre cose che ti racconterò in separata sede.

Ritorniamo alle ultime domande rivolte alla carissima Silvia Pinna.

Se non sbaglio anche te sarai una delle professioniste che al Joomla Festival 2016 aiuterà le persone. Quale sarà l’argomento?

Si, avrò un tavolo come Web Advisor e sarò felice di aiutare chi chiederà il mio aiuto in quell’occasione. Il mio tema di discussione sarà: La pubblicità non vende più. Ebbene si ti sembrerà strano, ma se verrai al mio tavolo te ne parlerò 😉

Sei una delle organizzatrici del Joomla Festival 2016, come ti sembra che stanno andando le cose? Vale la pena partecipare?

Assolutamente! Vale la pena partecipare soprattutto per chi ha un’attività e per chiunque voglia capire come muoversi sul web. Quest’anno ci saranno più di 100 relatori, 40 conferenze e oltre 50 tavoli Web Advisor di consulenza gratuita, sui temi della comunicazione e innovazione digitale. Sarà una giornata per fare business, network, confrontarsi, ridere e mangiare… Il tutto gratuitamente! Ci vediamo lì 😉
Se non avete preso ancora il biglietto, ecco allora affrettatevi che stanno per finire, quindi ecco qua il link per acquistarlo.

Conclusione

Così come nelle puntate precedenti, anche nel caso della cara Monia le domande sarebbero state tante, però mi sono fermato prima lasciando lo spazio per un’altra serie di domande nel futuro prossimo.
Ringrazio Silvia Pinna per il tempo che ci ha dedicato e speriamo che anche questo dodicesimo episodio di #tiDomando sia stato di vostro gradimento. Nel mentre aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr, Twitter e Telegram, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Blogger e Sviluppatore, appassionato sin da piccolo dell’informatica e di tutta la tecnologia.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus