Lo sapevi che il 33.4% degli italiani vuole una casa smart?

Nel nuovo episodio della saga lo sapevi che, dedicato ai cittadini italiani ecco che oggi vogliamo parlare della loro volontà di avere una casa smart.

Stando a un’indagine svolta a cavallo tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016, tra i consumatori di vari Paesi europei ( Francia, Regno Unito, Germania, Spagna e Italia), è risultato che il 33.4% degli italiani vorrebbe avere una casa smart, cioè una casa tutta intelligente che li accolga quando tornano a casa.

Quindi si aspettano che quando aprono la porta di casa le luci siano già accese, la temperatura sia quella adeguata per la stagione, riprodurre la stessa canzone che magari stavano ascoltando prima di scendere dall’auto, frigoriferi che stilino la lista della spesa e sistemi di sicurezza disattivati.

lo sapevi che_casa smart

Tra i consumatori nostrani, pare che la stanza o l’ambiente della casa che gli italiani vorrebbero più smart di adesso è la cucina, infatti il 61.2% ha indicato proprio la cucina come primo ambiente da dove iniziare con la smart home. Subito dopo la cucina, gli italiani per la loro casa smart puntano su un aggiornamento e miglioramento della stanza da letto, scelta indicata dal 16.6% degli intervistati. Tra gli ambienti smart da migliorare e rendere più smart di adesso, con un 11.3% delle preferenze degli intervistati troviamo il soggiorno.

Dal sondaggio risulta che il 24,8% degli italiani sarebbero disposti a collegare la propria casa direttamente alle centrali delle forze dell’ordino, mentre il 15,2% degli intervistati si dice interessato ad installare apparecchi che consentano loro di collegare la propria casa con la compagnia assicuratrice con cui hanno firmato un contratto per incidenti domestici di vario genere.

Conclusione

Si può dire che il futuro per gli italiani intervistati è la casa smart, ma non solo per gli intervistati, ci sono tante altre statistiche e numeri che dimostrano come i cittadini italiani hanno preso la strada per la smart home.

Per chi oggi si occupa con la costruzione di case, chi si occupa con il restauro oppure chi si occupa con la realizzazione di arredamento, questi dati potrebbero essere molto importati. Se prendiamo in considerazione che il 20,8% dei consumatori ha indicato che sono disposti ad investire nella propria sicurezza e soprattutto automatizzare certi sistemi, come le tapparelle elettriche.

PS: ecco che anche il quarto episodio della saga lo sapevi che è finito, vi diamo appuntamento a domani alla stessa ora con altri numeri e altre statistiche dedicate alle abitudini dei cittadini italiani. La fonte utilizzata per questo lo sapevi che è ContextWorld.
Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr, Twitter e Telegram, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.



Cerca

Seguici

Live da Facebook
Live da Twitter
Seguici su Telegram
Canale InsiDevCode Telegram
Google Plus